Mastoplastica additiva

Concetti generali sulla Mastoplastica additiva

La mastoplastica additiva in riposta alle esigenze o desideri è oggi giorno uno tra gli interventi di chirurgia plastica più richiesti. E’ una procedura chirurgica che può essere indicata per aumentare le dimensioni del seno quando percepito piccolo, restituire volume dopo una gravidanza o perdita di peso.
L’intervento in ogni caso viene progettato ed eseguito con perizia chirurgica, massima attenzione alle proporzioni anatomiche con l’impiego di protesi mammarie di ultima generazione ad estrema affidabilità. Tutte queste condizioni permettono di ottenere il miglior risultato in modo naturale.
Un intervento che in mani esperte risulta sicuro tale da permettere un ricovero breve di un giorno.

MODALITÀ DELL’INTERVENTO

La tecnica utilizzata può prevedere due tipi di accessi cutanei, l’inframammario e quello emiperiareolare a seconda delle esigenze della paziente. Inoltre la protesi potrà essere inserita in posizione retromuscolare o sottoghiandolare. Solitamente l’impianto è sottoghiandolare quando il parenchima mammario è ben rappresentato, viceversa quando la mammella è poco rappresentata è indicato un impianto sottomuscolare.

La scelta del tipo di protesi da impiantare rappresenta un momento determinante del percorso che intraprendono insieme chirurgo e paziente: nel decidere che impianto utilizzare è necessario tenere in considerazione i desideri della paziente, ma non si può prescindere da alcune considerazioni tecniche che sono di competenza del chirurgo. Le protesi variano per forma e dimensione. Per quanto riguarda la forma, possono essere rotonde o anatomiche: l’impiego di queste ultime consente di ottenere un polo superiore della mammella meno convesso rispetto alle protesi tonde, anche se la scelta della forma dell’impianto è comunque in funzione di molteplici fattori, quali l’età, lo spessore della cute, il volume ghiandolare, la forma del torace.
Per quanto riguarda il volume delle protesi, esso dipende dalla larghezza, dall’altezza e dalla proiezione dell’impianto, la scelta del quale non può prescindere dalla valutazione di alcune caratteristiche strutturali della paziente, quali l’altezza, il peso e le dimensioni del torace.

DECORSO PRE-OPERATORIO

Prima di sottoporsi ad intervento chirurgico saranno necessari esami ematici con la coagulazione, elettrocardiogramma e nello specifico un esame strumentale delle mammelle come ecografia o mammografia.

INTERVENTI ASSOCIATI

  • Lipofilling
  • Mastopessi
  • Liposcultura

TIPO DI ANESTESIA

Generale

TEMPO DI DEGENZA

Day surgery-1 notte

DECORSO POST-OPERATORIO

Nel primo periodo post-operatorio potrà essere avvertito un dolore e un senso di costrizione, più intenso in caso di posizionamento sottomuscolare della protesi, ma solitamente controllabile con comuni analgesici.
Alla dimissione verrà rimossa la medicazione esterna e sostituita con un reggiseno elastico di tipo sportivo, che dovrà essere indossato giorno e notte per circa un mese.
Si consiglia riposo a casa con il busto rialzato per i primi 7 giorni, dopo i quali sarà possibile riprendere l’attività lavorativa. Per la prima settimana si sconsiglia la guida di veicoli e per due settimane bisogna evitare di sollevare pesi e di compiere ampi movimenti con le braccia. Per circa un mese evitare l’attività sportiva e l’esposizione diretta al sole o a fonti di calore. Per due mesi la paziente non dovrà dormire a pancia in giù.

Per maggiori informazioni o per fissare un appuntamento

Compila il form sottostante, ti risponderemo in breve tempo

Inviando la richiesta accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web. Ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 (di seguito “Codice Privacy”) e dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679 (di seguito GDPR 2016/679).